INTERVISTA MILANOW: LE DIPENDENZE DA INTERNET

Alcune settimane fa sono stata ospite di Milanow per parlare di dipendenze da internet, con particolare riferimento agli adolescenti. Ho scelto proprio questo tema perché lo considero terribilmente attuale, e non solo riferito ai ragazzi, ma anche agli adulti.

Come ho ribadito nella parte iniziale dell’intervista, considero internet e i social network delle grandissime risorse, sia a livello professionale che personale.

Milanow violenza coppia

INTERVISTA MILANOW: LA VIOLENZA NELLA COPPIA

In seguito all’ennesimo caso di violenza commesso su una donna nel nostro paese, è nata l’idea di dedicare l’ultima intervista fatta a Milanow al tema delle violenza nella coppia.

Ampio spazio è stato quindi dedicato a un brutale fatto di cronaca ripreso più volte dai telegiornali (soprattutto lombardi), che ha visto protagonista suo malgrado una ragazza di 20 anni sequestrata, picchiata selvaggiamente e stuprata dal suo compagno per ore.

Intervista Milanow depressione post partum

INTERVISTA MILANOW: IL TRAUMA DOPO L’INCIDENTE DEL TRENO DI PIOLTELLO

Sono passate solo poche settimane da quando, il 25 gennaio 2018, è deragliato un treno nei pressi di Pioltello, uccidendo 3 persone e ferendone 46.

Dopo il clamore immediato dato della notizia, si è però parlato pochissimo delle conseguenze anche a lungo termine da parte di chi è sopravvissuto, e che oggi suo malgrado si trova a fare i conti con quanto accaduto. Ne ho parlato recentemente durante un’intervista a Milanow, durante la quale abbiamo anche risposto alle domande di una telespettatrice e commentato alcuni filmati insieme.

Intervista Milanow depressione post partum

INTERVISTA A MILANOW: LA DEPRESSIONE POST PARTUM

Che cos’è la depressione post partum? Quanto dura? Come si può fare per curarla?

Spesso queste domande affliggono tante mamme che sono prossime alla nascita del proprio bambino, oppure che hanno da poco partorito e vivono stati emotivi che creano loro disagio.

Intervista Milanow adolescenti

INTERVISTA A MILANOW: ALLE SCUOLE MEDIE SI PUÒ TORNARE A CASA DA SOLI?

Venerdì 13 ottobre sono stata intervistata da Milanow su alcuni temi di attualità: fumo, adolescenti, conflitti tra genitori e figli.

Dopo una prima parte relativa a come la psicologia può essere di aiuto per smettere di fumare, ci siamo soffermati su una questione di cui in queste settimane si sente parlare molto: è giusto che i ragazzi delle scuole medie possano tornare a casa da soli?

intervista motore salute tv

INTERVISTA SU MOTORE SALUTE TV: COME SI CURA LA DEPRESSIONE?

Martedì 3 ottobre è andata in onda la mia intervista per Motore Salute TV (Canale 82 del digitale terrestre) relativa alla depressione. Perché sia stato scelto proprio questo argomento è molto semplice.

Si tratta, infatti, di un tema purtroppo molto attuale: questa malattia colpisce ben 322 milioni di persone nel mondo (dati OMS), e le donne risultano colpite circa il doppio rispetto agli uomini.

ansia rientro scolastico

ANSIA DA RIENTRO A SCUOLA? 7 CONSIGLI UTILI PER I GENITORI

Lo sappiamo bene noi “grandi”: il rientro dopo le vacanze estive è spesso difficile e in salita.

Nuovi ritmi, nuove scadenze, abitudini che si faticano a riprendere. E l’ansia è dietro l’angolo. Per i ragazzi alle prese con il rientro a scuola le difficoltà sono ancora maggiori: le vacanze regalano infatti un lungo periodo di sospensione dalla normale routine, durante il quale gli orari e le attività sono completamente rivoluzionati.

webinar gratuito: come smettere di fumare con la psicologia

COME SMETTERE DI FUMARE CON LA PSICOLOGIA: WEBINAR GRATUITO

Come può lo psicologo aiutare le persone che desiderano smettere di fumare? E perché la sua presenza rappresenta una risorsa importante nel percorso di disassuefazione?

Il fumo di sigaretta, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, causa 6 milioni di morti ogni anno; i fumatori sono attualmente in aumento, soprattutto fra le donne e gli adolescenti. Allo stesso tempo, ¾ dei fumatori dichiara di voler provare a smettere ma le persone che riescono a farlo senza chiedere aiuto sono solo il 5%.

LO SAPEVI CHE…? I 10 FALSI MITI SUL FUMO DI SIGARETTA!

Tutti (o quasi) sappiamo che il fumo di sigaretta fa male, questo è fuori di discussione.

Il fatto è che, nonostante da almeno mezzo secolo siano stati ampiamente documentati i rischi in cui si incorre scegliendo di fumare, col tempo sono sorti una serie di “miti” che incoraggiano le persone a iniziare o a continuare a consumare sigarette.

INTERNET, BULLISMO E DEPRESSIONE. DOVE STIAMO ANDANDO?

Tempo fa mi sono imbattuta su Internet in un video di un famoso comico americano, Louis CK, che ho linkato alla fine di questo articolo.

È irriverente, sopra le righe, e a mio avviso molto divertente. Ma non solo: ho trovato il suo pezzo comico veramente efficace nel raccontare l’utilizzo che tendiamo a fare delle nuove tecnologie e dei social network, in special modo i ragazzi, con le conseguenze drammatiche che questo può comportare.

TERAPIE PER SMETTERE DI FUMARE. COSA FUNZIONA VERAMENTE?

In Italia, secondo il rapporto annuale dell’Istituto Superiore di Sanità relativo al 2015, fumano circa 11 milioni di persone. Di queste, più di 6 milioni sono uomini, con una prevalenza della fascia tra i 25 e i 44 anni. Si inizia a fumare mediamente intorno ai 18 anni (ma sempre più spesso si prova molto prima!) e, chi riesce a smettere, lo fa di solito poco dopo i 40 anni.

Ma perché si inizia a fumare? Di solito perché fumano gli altri, magari amici o conoscenti, e allora si decide di provare. All’inizio è più che altro per stare insieme, per non sentirsi esclusi o diversi, e non perché il fumo provochi piacere.

LE 8 FASI DEL TRATTAMENTO EMDR: ECCO COME SI RISOLVONO I TRAUMI

L’EMDR (Eyes Movement Desensitization and Reprocessing) è una tecnica di trattamento in grado di aiutare le persone a superare esperienze traumatiche quali ad esempio abusi sessuali, violenze, incidenti, catastrofi naturali, attacchi terroristici. Si è dimostrata efficace anche nel trattamento di ansia, fobie e varie problematiche individuali.

Dal 2013, insieme alla CBT, è la terapia raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per la cura del Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD)  e prevede l’utilizzo di una serie di procedure standardizzate e protocolli che includono una stimolazione bilaterale tramite i movimenti oculari.