“lo psicologo è un professionista che opera per favorire il benessere delle persone, dei gruppi, degli organismi sociali e della comunità”*

Lo psicologo è una persona laureata in Psicologia (laurea quinquennale) che, previa iscrizione all’Albo degli Psicologi  (sezione A ) in seguito al superamento dell’Esame di Stato e a un tirocinio annuale, è abilitata ad esercitare la professione. Senza l’abilitazione non si è psicologi, ma soltanto Dottori in Psicologia.

Lo psicologo può effettuare colloqui clinici, valutazioni psicodiagnostiche e sostegno psicologico.

Lo psicologo non può somministrare farmaci perché non è un medico; nel caso lo ritenga necessario per il paziente, però, può avvalersi della consulenza di altri professionisti abilitati a prescrivere i farmaci che ritengono più opportuni.

Tutti possono facilmente verificare se uno Psicologo è iscritto regolarmente all’Albo consultando il sito dell’Ordine Nazionale degli Psicologi (www.psy.it) e facendo una ricerca per cognome.

Lo psicoterapeuta è uno psicologo o un medico che, in seguito alla laurea, ha frequentato un corso almeno quadriennale di specializzazione in psicoterapia. Vi sono più orientamenti teorici per la pratica della psicoterapia, i quali fanno riferimento a diversi modelli di funzionamento mentale e di tecniche psicoterapiche.

Sempre all’interno del sito dell’Ordine Nazionale è possibile verificare quali psicologi sono iscritti anche agli elenchi degli psicoterapeuti.

Lo psichiatra è un medico che, dopo la laurea in Medicina, ha conseguito la specializzazione in psichiatria.

Il dottore in tecniche psicologiche è una persona che ha conseguito una laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche. Non può svolgere attività clinica, ma lavorare nell’ambito dei servizi alla persona e alla comunità. Dopo il superamento dell’Esame di Stato può iscriversi all’Ordine Nazionale degli Psicologi, ma nella sezione B.

* dal sito www.opl.it